Senegal

15/07/2016
Senegal

I bambini non devono chiedere l'elemosina

In occasione della fine del Ramadan, il presidente del Senegal, Macky Sall, ha ordinato l’allontanamento di migliaia di minori mendicanti dalle strade dei principali centri urbani del Paese. «Ho dato istruzioni precise nel tentativo di sradicare questa terribile immagine di povertà e abbandono sulle nostre strade. Non dobbiamo permettere che i bambini vivano in condizioni simili» ha dichiarato.

Questi bambini, chiamati “Talibes”, sono spesso affidati a curatori tradizionali o a direttori di scuole coraniche che li obbligano a mendicare sulle strade. A fine della giornata, se non portano denaro a sufficienza, sono spesso oggetto di violenze e maltrattamenti.

Secondo il presidente, tutte le nazioni si devono impegnare affinché il fenomeno dell’accattonaggio minorile sia eliminato. Secondo una stima del governo, nel 2014 mendicavano per le strade della capitale Dakar oltre 30mila Talibes. La maggior parte di loro provengono da paesi vicini, sono scalzi, malvestiti e versano in condizioni di vita disumane.