REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

02/09/2013
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO

163 RESURREZIONI

Gli ultimi in ordine di tempo sono 13 ragazze e 69 ragazzi che hanno abbandonato le armi e la guerra, dopo essere stati reclutati con la forza. Dall’inizio dell’anno, il numero dei ragazzi e delle ragazze che hanno potuto tornare alle loro case o vivere, in piena libertà, in comunità di “recupero” è salito a 163. Si tratta di veri e propri miracoli, resurrezioni ad una vita nuova, rese possibili grazie all’impegno delle organizzazioni non governative e delle missioni ONU che difendono l’infanzia nelle zone di guerra del Congo. Tuttavia nelle mani dei vari gruppi armati in conflitto nella Repubblica Democratica del Congo restano ancora migliaia di bambine e ragazzi, impiegati come “carne da macello” in operazioni di guerriglia. Quando arriverà anche per loro il riscatto?