BRASILE: SE SPORCHI PAGHI

15/11/2013

Operazione “rifiuti zero” a Rio de Janeiro

 

«Come mai a Tokyo, dove ci sono meno cestini per la spazzatura che a Rio, tutti i quartieri della città sono pulitissimi e qui da noi no?». Per dare risposta a questa domanda del presidente della Comlurb, l’azienda per la nettezza urbana locale, il municipio ha lanciato l’operazione “rifiuti zero”, con tanto di multe salate per chi sporca e inquina la città.

Gran parte delle sanzioni colpisce chi getta le cicche per terra (80 euro di multa) ma anche chi abbandona immondizia e rifiuti speciali per strada non se la passa bene dovendo pagare multe che superano le migliaia di euro. A fermare gli inquinatori ci pensano centinaia di vigili armati di smartphone, con i quali fotografano e immortalano i maleducati. Perché, nel fondo, è “solo” una questione culturale: chi sporca è anche un bel pezzo di…ignorante!